I colpi di calciomercato più importanti nei campionati europei

calciomercato-estero

La tendenza del calciomercato estero

Cosa si evince dagli affari conclusi nei maggiori campionati europei?

La sessione invernale del calciomercato si è chiusa anche all’estero e in linea di massima la tendenza è stata quella di puntare sui prestiti, come spesso accade in quella che storicamente è definita “finestra di riparazione”. Ma vediamo cosa è successo al di fuori del calciomercato italiano e per quanto riguarda il calciomercato estero quali sono stati i colpi più importanti in Premier League, nella Liga, in Bundesliga e in Ligue One.

I colpi più importanti in Premier League

Non solo Bony e Cuadrado

Cominciando la nostra carrellata sul calciomercato estero e sui colpi di calciomercato più importanti nei maggiori campionati europei, non si può che cominciare dalla Premier League, dove uno dei colpi di maggior spessore è senza dubbio quello che ha piazzato il Manchester City. I detentori della Premier, per cercare di ridurre il distacco dal Chelsea e confermarsi campioni, hanno versato nelle casse dello Swansea qualcosa come 35 milioni di euro per assicurarsi Bony, attaccante della Costa D’Avorio che è stato il miglior goleador in Premier nell’anno appena concluso.

I gallesi hanno utilizzato la grossa cifra incassata per piazzare tre colpi di mercato, tra cui il terzino Naughton e il mediano Cork: il primo proveniente dal Tottenham e il secondo dai Siants. Ma se il City si è dato da fare, altrettanto ha fatto il Chelsea: alla corte di Mourinho è arrivato Cuadrado, che ha salutato la Fiorentina, la quale per la sua cessione ha avuto in cambio 33 milioni di euro e il prestito di Salah. L’arrivo dell’ala colombiana è coincisa con l’addio di Schurrle, che ha fatto ritorno in patria, andando a rinforzare l’ambizioso Wolfsburg, che per riportarlo in patria ha speso 32 milioni di euro.

Si è mosso anche l’Arsenal, che dall’Atletico Madrid ha preso il difensore Paulista e ha mandato alla corte di Simeone l’attaccante Joel Campbell, che rimarrà in Spagna fino a fine stagione. Wenger ha anche ceduto Sanogo in prestito al Palace, che è stato tra i più attivi sul mercato, piazzando diversi colpi, tra cui il cavallo di ritorno costituito dalla punta Zaha.

calciomercato-esteroTra gli altri affari di mercato conclusi in Premier vanno segnalati il doppio colpo del Southampton, che ha acquistato l’ex juventino Elia dal Werder Brema e Djuricic, che di proprietà del Rennes, non si è mai ambientato nel Magonza, e l’ennesimo cambio di casacca di Zarate, che è passato al QPR dopo l’ennesima fallito tentativo fallito di rilanciare la propria carriera nelle file del West Ham.
Infine, a parte la conferma dell’ingaggio di Victor Valdes, ex estremo difensore del Barcellona, da parte dello United, ha fatto abbastanza scalpore che una squadra come il Leicester, ultima in classifica, sia riuscita a portarsi a casa Kramaric, talentino croato esploso recentemente in patria, mentre si è chiusa un epoca nel Tottenham, che ha lasciato andare via in prestito Lennon, che giocherà fino a giugno nell’Everton.

I colpi più importanti nella Liga

Molto attive le squadre che lottano per salvarsi

Il secondo campionato da prendere in considerazione nella panoramica dei colpi di calciomercato più importanti nei maggiori campionati europei è quello spagnolo. Il Valencia ha finalmente abbracciato Enrico Perez, arrivato dai lusitani del Benfica e per avere il quale gli spagnoli hanno sborsato 25 milioni di euro e hanno contemporaneamente salutato Joao Pereira e Carles Gil: il primo è andato all’Hannover il secondo all’Aston Villa. Il Real Madrid di Ancelotti ha fatto notizia per aver portato al Bernabeu Martin Odegaard, sedicenne fantasista norvegese per cui gli spagnoli hanno speso 3 milioni di euro. Al Real è arrivato anche il mediano Lucas Silva, per cui Florentino Perez ha versato nelle casse del Cruzerio 12 milioni di euro. Tra i giocatori noti anche agli appassionati di calcio italiani, ha lasciato il Malaga Roque Santa Cruz, sostituito da Javi Guerra, che ha salutato il Cardiff e dovrà ora guidare il Malaga, che ha salutato il difensore lusitano Antunes, andato alla Dinamo Kiev, alla salvezza.

Tra i club che lottano per la salvezza, anche il Levante si è rinforzato con nomi noti agli appassionati di ogni paese: la società si è infatti assicurata il funambolico Bryan Ruiz, autore di un ottimo mondiale con la Costa Rica e che ha lasciato il Fulham, e ha riportato in Spagna Uche, nigeriano che dal 2013 giocava negli Emirati Arabi. Infine, tra le squadre che lottano per il titolo, il più attivo è stato l’Atletico di Simeone, che oltre a Campbelle e il ritorno del figliol prodigo Torres ha ottenuto in prestio dal Villareal Cani, che andrà a rinforzare la mediana dei campioni di Spagna.

I colpi più importanti in Bundesliga

Tutti molto attivi i top-club, tranne il Bayern Monaco

Il colpo nel calciomercato estero per quanto riguarda la Bundesliga lo ha senza dubbio fatto lo Schalke 04. La squadra di Di Matteo, che sta facendo un ottimo campionato da quando in panchina siede il tecnico italiano, ha infatti ottenuto in prestito dal City il difensore Nastasic, ex Fiorentina. Da segnalare anche l’addio di Olic al Wolfsburg. L’arrivo di Schurrle lo ha infatti convinto a fare le valigie e a tornare all’Amburgo. Tra i top-club si è mosso il Dortumund, che in grande difficoltà in campionato, ha investito la considerevole cifra di 12 milioni di euro per rinforzare la mediana: alla corte di Klopp è arrivato, via Salisburgo, lo sloveno Kampl.

Il Leverkusen ha invece trovato l’accordo con la Roma e ora il cartellino di Jedvaj è totalmente di proprietà delle “aspirine”. Infine c’è stato il doppio colpo messo a segno dal Magonza, che ha portato in Germania Nico Castillo, fantasista arrivato in prestito dai belgi del Bruges, e sempre in prestito ha ottenuto da Di Matteo un altro fantasista, il ventitreenne Clemens.

I colpi più importanti in Ligue 1

Colpo last-minute di spessore per il Marsiglia di Bielsa

Per alcuni quello francese non è un campionato di prima fascia, ma il fatto che la Francia abbia ripreso a sfornare giovani interessanti e che la Nazionale sia tornata a sapersi far rispettare, lo rendono parte di questa carrellata sui colpi di calciomercato più importanti nei maggiori campionati europei.

Il Marsiglia di Bielsa, che dopo aver conquistato il titolo di “campione d’inverno” ha subito una flessione che gli ha fatto perdere la testa della classifica, ha piazzato uno dei colpi più interessanti del calciomercato estero, acquistando con la formula del prestito, pochi minuti prima della chiusura della sessione invernale, Ocampos, la giovanissima ala argentina del Monaco, classe 1994. Il Lione non è stato però a guardare e per mantenere la testa del campionato ha portato tra le proprie fila l’ancora più giovane Cornet, ivoriano di 19 anni che si è messo in luce nel Metz. Infine, tra i club più importanti di Francia, anche il Monaco si è mosso in prospettiva, portando nel principato un figlio d’arte: a vestire la casacca dei monegaschi sarà infatti Matheus, figlio di Bebeto, nato nel 1994.